MACCHINE ELETTROCHIMICHE (ECM)

ecm-lg-iconProdurre superfici di alta precisione in modo efficiente con tempi di finitura minimi del pezzo è un obiettivo primario degli ingegneri di produzione che lavorano in settori come l’aerospazio, i trasporti e l’energia. Spesso sono necessari componenti con forme complesse con tolleranze di finitura molto basse. Gli effetti dello stress dei componenti a seguito del processo di produzione sono anche una preoccupazione per i componenti che funzioneranno in condizioni operative estreme.

Il processo di lavorazione ECM Extrude Hone offre soluzioni che ti daranno i risultati di cui hai bisogno quando precisione, coerenza, tempo e qualità sono fondamentali.

ECM deburring radiusing

La lavorazione elettrochimica è un metodo che termina le superfici del pezzo mediante dissoluzione del metallo anodico. Lo strumento di lavorazione è il catodo (-) che agisce in corrente continua e in presenza di un fluido elettrolitico per creare la reazione anodica che rimuove il materiale della superficie del pezzo (+) in modo preciso
maniera.

Come funziona il processo ECM:

  • La soluzione elettrolitica trasferisce la carica nella fessura tra il catodo e il pezzo, il che provoca il trasferimento di elettroni dal pezzo per rimuovere il materiale di superficie.
  • La distanza di separazione tra il catodo e il pezzo è fondamentale per regolare il processo di rimozione del materiale.
  • La forma del catodo determina la forma finale del pezzo o l’impressione (imaging) posizionata sul pezzo.
  • La velocità di rimozione del materiale è dettata dalla corrente CC applicata.
  • La quantità di materiale rimosso è definita dalle Leggi di Faraday.
  • Il materiale rimosso durante il processo deve essere filtrato fuori dal flusso di elettroliti per mantenere una qualità di elettrolita costante nello spazio tra il catodo e il pezzo.
  • Il materiale del pezzo deve essere resistente alla corrosione.

Il nostro strumento ECM fornisce il vantaggio.

L’apparecchio che include lo strumento (catodo) è un elemento critico del processo ECM perché le sue proprietà e la sua forma determinano dove e quanto materiale viene rimosso dal pezzo. Il catodo è progettato per mantenere uno spazio tra se stesso e la superficie del pezzo. L’elettrolito che scorre tra il catodo e il pezzo (l’anodo) garantisce la rimozione del materiale durante il lavaggio della fessura. Poiché il catodo non viene mai a contatto con il pezzo in lavorazione, l’attrezzatura non presenta usura correlata al processo.

Il nostro team di professionisti della produzione lavorerà con voi per determinare la migliore progettazione possibile degli utensili per il vostro progetto.

Affidati ai nostri esperti per gestire queste considerazioni chiave relative al processo:

  • Garantire che il design del catodo si adatti all’area del pezzo da lavorare usando l’isolamento per proteggere il pezzo dal processo ECM in altre aree.
  • Controllo del divario progettando i dispositivi appropriati compresi i catodi.
  • Fornitura di rilevamento di corto circuito alla sorgente CC.
  • Assicurarsi che il catodo sia realizzato con materiali elettricamente conduttivi.
  • Definizione del miglior elettrolita per l’applicazione incluso l’uso di NaCl, NaNO3.

ECM deburring radiusing

Il processo ECM Extrude Hone® offre un alto livello di precisione sui componenti che sono difficili da fabbricare con metodi convenzionali. Ciò rende l’ECM ideale per le seguenti applicazioni di lavorazione superficiale:

Contorno / Modellatura: Crea un profilo di superficie 3D predefinito. Ciò si ottiene attraverso la mappatura della geometria del catodo nel pezzo.

 

raggiatura: Crea un arrotondamento del bordo definito. Un esempio è il trattamento per gli ingranaggi.
lucidatura:Ottimizza le caratteristiche della superficie del pezzo.

 

sbavatura: Rimuove le sbavature alle uscite del foro e ai fori che si intersecano in un pezzo in lavorazione a causa della perforazione convenzionale.

 

Micro Strutturazione: Crea una strutturazione superficiale definita per ottimizzare la tribologia sulla superficie del componente, trattenendo l’olio su una superficie di appoggio.

Il processo ECM è un modo rivoluzionario per produrre componenti di alta precisione. Invece di tagliare il metallo utilizzando utensili temprati, il materiale viene rimosso in modo più efficiente da un processo elettrochimico. I vantaggi di questo processo includono:

Accuratezza del design. Il materiale del pezzo viene rimosso solo in punti definiti con precisione.

Maggiore longevità dei componenti. Non ci sono carichi meccanici o carichi termici sul pezzo.

Efficienza di processo. Sia la sgrossatura che la finitura del pezzo possono essere completate in una sola passata. Poiché l’ECM è un processo di dissoluzione, non vengono generate bave primarie o secondarie.

Precisione di sbavatura. L’ECM è un processo di sbavatura ideale per parti in cui le sbavature sono difficili da raggiungere o lavorare con metodi convenzionali ed elimina la sfida della formazione di bave secondaria.
Produttività incrementata. L’ECM è un processo altamente produttivo. Il tempo di processo è rapido rispetto ai metodi convenzionali e possono essere lavorate più parti per ciclo con un conseguente costo unitario di produzione.

Qualità e ripetibilità. Il processo ECM è altamente stabile con un ottimo controllo del processo che garantisce accuratezza, qualità, coerenza e massima ripetibilità. Poiché l’ECM segue la legge di Faraday, la rimozione del materiale viene controllata monitorando la corrente applicata nel corso del tempo di processo dell’ECM.