decm-icon-lgI produttori di segmenti industriali su tutta la linea sono sfidati a migliorare l’efficienza e le prestazioni dei loro prodotti. L’aumento delle norme sulle emissioni e altri requisiti di produzione stanno spingendo la necessità di migliorare la qualità e l’efficienza del funzionamento di ogni componente. Gli effetti dello stress dei componenti a seguito del processo di produzione sono anche una preoccupazione per i componenti che funzioneranno in condizioni operative estreme.

La lavorazione elettrochimica è un metodo che termina le superfici del pezzo mediante dissoluzione del metallo anodico. L’apparecchio, compreso lo strumento (catodo) (-), agisce sotto corrente continua e in presenza di un fluido elettrolitico per creare la reazione anodica che rimuove il materiale di superficie del pezzo (+) in modo preciso. L’ECM dinamico è un processo ECM modificato in cui il catodo si sposta a velocità costante nel pezzo, fornendo risultati di finitura per componenti con forme complesse che sono difficili se non impossibili da ottenere con i metodi di lavorazione convenzionali.

Come funziona il processo Dynamic ECM:

  • L’ECM dinamico è costituito da un asse motore e strumenti personalizzati (specifici per parte).
  • Lo strumento (catodo) è collegato all’unità di comando (asse) situata nella parte superiore dell’attrezzatura.
  • L’input dei parametri è controllato tramite l’interfaccia dell’operatore e viene archiviato in un file specifico della parte per la ripetibilità.
  • L’unità motrice sposta il catodo con velocità costante e controllata nella parte.
  • Il controllo di processo (controllo parametri e cortocircuito) garantisce l’accuratezza dimensionale.

Il nostro Dynamic ECM Tooling fornisce il vantaggio.

Lo strumento (catodo) è un elemento critico del processo Dynamic ECM perché le sue proprietà e la sua forma determinano dove e quanto materiale viene rimosso dal pezzo. Il materiale dell’utensile fornisce la resistenza elettrica che mantiene il divario costante tra il catodo e la superficie del pezzo. Poiché il catodo non viene mai a contatto con il pezzo in lavorazione, l’attrezzatura non presenta usura correlata al processo.

Il nostro team di professionisti della produzione lavorerà con voi per determinare la migliore progettazione possibile degli utensili per il vostro progetto.

Affidati ai nostri esperti per gestire queste considerazioni chiave relative al processo:

  • Garantire che il design del catodo si adatti all’area del pezzo da lavorare usando l’isolamento per proteggere il pezzo dal processo ECM in altre aree.
  • Controllo del divario progettando i dispositivi appropriati compresi i catodi.
  • Fornitura di rilevamento di corto circuito alla sorgente CC.
  • Assicurarsi che il catodo sia realizzato con materiali elettricamente conduttivi.
  • Definizione del miglior elettrolita per l’applicazione incluso l’uso di NaCl, NaNO3.

Il processo ECM dinamico Extrude Hone® offre un alto livello di precisione sui componenti che sono difficili da produrre con metodi convenzionali. Ciò rende l’ECM ideale per le seguenti applicazioni di lavorazione superficiale:

Contorno / Modellatura: Crea un profilo di superficie 3D predefinito. Ciò si ottiene attraverso la mappatura della geometria del catodo nel pezzo.
raggiatura: Crea un arrotondamento del bordo definito.
lucidatura: Ottimizza le caratteristiche della superficie del pezzo.
Regolazione del flusso:
Crea una resistenza di flusso definita attraverso un orifizio.

The Dynamic ECM process is a revolutionary way to manufacture high precision components. Instead of cutting metal using hardened tooling, material is removed more efficiently by an electrochemical process. Advantages of this process include:

Design accuracy. Workpiece material is removed only at precisely defined locations.

Specialized application capabilities. Suitable for shaping and drilling of components that are difficult to machine using other methods. Ideal for components with trumpet, elliptical or other intricate shapes and tapered or deeper holes.

Longer component life. Dynamic ECM does not create mechanical loads or thermal loads on the part. This eliminates the challenges of surface oxidation, mechanical stresses, and micro-fissures caused by heat transfer.

Longer tool life. Material properties (such as hardness) do not affect the feed rate or tool consumption, making Dynamic ECM a cost-effective choice for tougher materials.

Process efficiency. Both workpiece roughing and finishing can be completed in a single pass.

No deburring requirements. As a dissolution based process, no burrs are generated.

Increased productivity. The process time for the Dynamic ECM process is fast as compared to conventional methods (feed rate up to 7mm/min). Additionally, multiple parts per axis as well as multiple holes per axis can be machined resulting in a lower unit cost of production.

Quality and repeatability. The ECM process is highly stable with very good process control which ensures accuracy, quality, consistency and the highest repeatability. As ECM follows Faraday’s Law, material removal is controlled by monitoring the applied current over the course of the ECM process time.